Menu

Giuseppe Ciccia

Giuseppe Ciccia nasce a Messina il 26 novembre 1946. Del 1963 la prima apparizione sul quotidiano la “Gazzetta del Sud”; nello stesso periodo Viaggia tra Messina, Roma, Firenze, Basilea, New York, Tokio, partecipando ai grandi movimenti dell’arte contemporanea. Notevoli le sue performance che coinvolgono il pubblico, in quanto diviene, oltre che spettatore, parte integrante dell’opera. Appaiono i primi cenni critici su quotidiani e riviste, le prime partecipazioni a mostre collettive e personali, nelle quali è presente con opere di ispirazione alla POP-ART, mentre le sue sculture filiformi hanno riferimento all’Arte Povera.
1966 – Dopo essersi formato all’Istituto Statale d’Arte di Messina, si arruola nella Marina Militare come marinaio semplice. Questa esperienza viene vissuta dall’artista come un periodo di avventura e di libertà.

Nel 1968, dopo il periodo militare, Giuseppe Ciccia  si trasferisce a Firenze e completa gli studi di pittura all’Accademia di Belle Arti con i maestri Gastone Breddo, Giancarlo Caldini, Silvio Loffredo. Conseguita la laurea, si abilita all’insegnamento di Disegno e Storia dell’arte, Pittura e Anatomia Artistica ed è docente al Liceo Scientifico, al Liceo Artistico e all’Accademia di Belle Arti. Presso l’Accademia d’Arte di Tokio – nella sede di Firenze – periodicamente svolge dei Master in Arti Visive. Nello stesso anno inizia a frequentare Ugo Capocchini, Primo Conti, Anna Salvatori, Alfio Rapisardi

In questi anni il suo modo di dipingere è ancora di matrice Neo-espressionista, ma influenzato dalle suggestioni della pittura Americana, dall’Espressionismo Astratto e dalle tendenze gestuali e comportamentali che in quel periodo infiammavano i giovani artisti italiani. Ad affascinarlo è un’eversione soggettiva, un’utopia di pensiero, di metamorfosi del mondo, in cui l’opera d’arte rivela da una parte una forza libera e autonoma nella società che la circonda, mentre dall’altra si colloca nella vita concreta e nella convinzione  che la vita stessa nella società possa in qualche modo cambiare con l’arte.

Nel 1972 allestisce la sua prima mostra personale nella città di Firenze, alla Galleria Borgo Pinti.

Nel 1973 l’incontro con Vinicio Berti ed Emilio Vedova contribuisce a incoraggiarlo maggiormente ad esercitare il suo impegno in una pittura che rifiuta la forma e l’interpretazione dei dati oggettivi della realtà, per operare attraverso una sintesi formale, ristretta sulla polarità di pochi colori, dal rosso al nero e dal blu al giallo.

Nel 1975 Giuseppe Ciccia fonda il Movimento Artistico denominato Assurgentismo, con il chiaro intento di riportare l’arte al centro della vita, alla sua condizione naturale intesa come evoluzione dello spirito. E’ proprio in questo clima di fecondi elementi di innovazione e di contraddizione che prende avvio il percorso artistico ed esistenziale di Ciccia. In questo periodo  l’artista è particolarmente sensibile e attento al dibattito culturale che avviene in Italia, in Europa e negli Stati Uniti. Partecipa alla X Quadriennale di Roma  “La Nuova Generazione”.

Sue opere sono presenti in spazi pubblici, Musei Civici ed Istituti Religiosi: Impruneta (FI), Piazza Buondelmonti e Palazzo comunale – Città del Vaticano – Firenze, Gabinetto di Disegni e Stampe della Galleria degli Uffizi, Gabinetto Viesseux, Biblioteca Nazionale, Chiesa di Santa M. a Cintoia, Istituto degli Scolopi, Fondazione d’Arte Contemporanea Montesenario e Pia Casa di Montedomini – Udine, Museo Civico e Galleria d’Arte Antica e Moderna – Emirati Arabi Uniti, Art Museum Sharjah – Malta, Museo Mistique – Prato (Fi), Palazzo Comunale –  Civita di Bagnoreggio (Vt), Palazzo Comunale – Messina, Santuario di S.Antonio e Cripta S. Annibale M. di Francia – Roma, Casa Generalizia Istituto Suore Cappuccine del Sacro Cuore – Scandicci (FI), Nuova Chiesa di San Giusto – Carovigno (BR), Palazzo Comunale – Petralia Soprana (PA), Pinacoteca – Milano, Collezione Banca Commerciale Italiana – Sinagra (ME), Pinacoteca – Revere (MN), Young Museum – Comune di Montelupo Fiorentino (FI) Palazzo Comunale – Comune di San Roberto (RC), Telesiamuseum Galleria Comunale d’arte moderna e contemporanea – Torino, MIIT “Museo Internazionale Italia Arte” (arte moderna e contemporanea).

Tra le mostre effettuate si ricordano:

  • 1976 – Patrocinato dall’Azienda Autonoma Soggiorno e Turismo del Comune di Messina, espone nei locali dell’Ente Comunale con 70 opere tra acquerelli e olio su tela. Il catalogo è stato presentato dal Maestro Giancarlo Caldini.
  • 1982 – Mostra personale “Vibrazioni” alla Galleria Teorema di Firenze, con presentazione sul catalogo di Silvio Loffredo, Antonio Coppola e Massimiano G. Rosito.
  • 1983/1987 – Interviene alla Mostra Internazionale del Cinema di Venezia con delle “Immagini/Azioni” (postcards), scelte appositamente per evidenziare un messaggio attraverso un segno pubblicitario estrapolato dall’architettura della Laguna.
  • 1986 – Per Firenze Capitale Europea della Cultura, realizza la “Cartolina Commemorativa” a ricordo della proclamazione ufficiale.
  • 1994 – Le Festival Italien de Cannes “L’air du Temps” nell’Hotel Majestic realizza la personale « La Pulsion du Temps » e performance d’Artista.
  • 1995 – Intervento speciale per commemorare i cento anni della Biennale di Venezia.  Partecipa nella Basilica di S. Lorenzo – Salone Donatello – alla Rassegna d’Arte “Firenze Arte e Telematica”
  • 2001 – Tokio, Galleria Skidoor Art Place “Aoyama”.
  • 2002 – Nei Chiostri e Sala d’Armi della Basilica di S. Maria – Impruneta (FI) – con la mostra “Tralci” espone opere in pittura su tela e installazioni, inoltre realizza  l’opera designata per “Etichetta” del vino dell’anno. Nello stesso anno realizza il Gonfalone per il Palio di S. Luca all’Impruneta.
  • 2003 – Per il Comune dell’Impruneta realizza l’altorilievo in cotto ingelivo con colori ingobbi “Dedicato…”. – Viene invitato a Tusciaelecta Arte Contemporanea nel Chianti “Innesti DOC”.
  • 2005 – Partecipa alla Biennale  “The Art Card” – Sharjah Art Museum, Emirati Arabi Uniti.  A Palazzo Datini (Prato) nell’occasione della Mostra Personale, viene presentata la monografia “Il Segno dell’Utopia” scritta dallo storico dell’arte Savino Marseglia.
  • 2006 – “Alchimie… Silenzi e Vibrazioni” – Galleria del Palazzo – Enrico Coveri – Firenze e Pietrasanta (Lucca)
  • 2007 –  Shanghai China, espone 20 opere di dimensioni cm 100×100  al Ming Yuan Art Center e al Wison Art Center.
  • 2008 –  Nell’occasione della Fiera del Lusso espone al Mondo Arte Gallery Dubai U.A.E.
  • 2009 –  Mostra “Finestra Sul Passato” –  Area e Museo Civico Archeologico di Fiesole (FI).
  • 2010 –  Installazioni per la città – Montelupo Fiorentino (Firenze) – XVIII Festa Internazionale della Ceramica.
  • 2010 – Intervento scenografico – Piazza Solti – Castiglione della Pescaia (GR) – XXX Edizione del GreyCat Jazz Festival.
  • 2010 – Expo Universale 2010 Shanghai – China, personale al  Shanghai International Convention Center di Shanghai PuDong, – Wison Art Center di Shanghai.
  • 2011 – “Inquietudini Riflesse” – Limonaia e Giardino –Palazzo Medici Riccardi – Firenze
  • 2011 – “SpaziAzione” – Galleria Chigi – Palazzo Chigi – Viterbo
  • 2011 – “Incrocio di Percorsi” – Opere su tela – Sala d’Armi – Basilica S. Maria, Impruneta Firenze
  • 2011 – Torino “150 Anni dell’Unità d’Italia” – Sala delle Colonne – Castello Reale del Valentino Torino  
  • 2011 – “Internazionale Italia Arte 2011” – Villa Gualino – Torino  
  • 2011 – “Anniversario 150 Anni Unità d’Italia” – Complessi dei Dioscuri del Quirinale – Roma
  • 2011 – 150 dell’Unità d’Italia “Uniti nell’arte: 150 di sperimentazione creativa” – Istituto Italiano di Cultura di Praga  
  • 2012 – “500° Anniversario della scomparsa di Amerigo Vespucci” – Palazzo Panciatichi – Firenze  
  • 2012 – “Linguaggi dell’arte” – Palazzo Zenobio – Venezia     
  • 2012 – “Flussi contemporanei” – ZonaK – Milano  
  • 2012 – “Art energy future” – Museo Regionale di Scienze Naturali – Torino   
  • 2012 – “Labyrinth” – Limonaia di Villa Vogel – Firenze       
  • 2012 – “Praga Contemporanea” – Gallerie BreHova – Praga     
  • 2012 – “Epifania del virtuale” – Sala del Basolato – Fiesole – Firenze    
  • 2012 – “Searching for…” – Performance e installazione – Loggia del Grano – Firenze         
  • 2012 – “Uno sguardo al futuro” – Galleria Rayko Aleviev – Sofia     
  • 2012 – “Arte e sport nell’anno delle Olimpiadi” – Palazzo panciatichi – Firenze  
  • 2012 – “Apxaionoma” – Museo Archeologico Nazionale – Firenze
  • 2013 – “MEMORIAeDIVENIRE” – Retrospettiva 1963-2013 – 50° di Attività artistica – Palazzo Medici Riccardi – Firenze
  • 2014 – Nel mese di febbraio viene collocata al Senato della Repubblica Italiana  “Palazzo Madama” a Roma l’opera “Archeologia”
  • “MemoriaeDivenire … e due” – Installazione e opere su tela “Sala delle Colonne” Palazzo Municipale – Pontassieve (FI)
  • 2015 – “Italian Rhapsody” – Personali di 5 artisti italiani a Pechino Istituto Italiano di Cultura a Pechino – Ambasciata Italiana in Cina
  • “Assurgentismo” Quarant’anni del Manifesto – 1975 –2015  Chiostro Villa Vogel, Patrocinata dal Comune di Firenze
  •  Expo 2015 Milano – Palazzo Ca’ Venino – “Artisti in opera” con Arte in Arte
  • 2016 – Fortezza Orsini – Sorano – Grossetto
  • 2016 – Guildford Regno Unito – Lewis Elton Gallery on the University of Surrey
  • 2017 – Broglie – Alta Normandia, Francia – C.C.R.I.L.
  • 2018 – Milano – Galleria MA-EC “dal cHaos alla Luce”
X